CONDIVIDI

Da qualche settimana si è scoperto una certa predisposizione per le schede video AMD, nell’elaborazione del mining di criptovalute.

ASUS Mining P106 6G
ASUS Mining P106 6G

Questa caratteristica ha fotto si che le schede video AMD andassero a ruba, causando anche problemi di disponibilità in tutto il mondo. A tal proposito Asus e Sapphire hanno presentato di creare delle versioni delle proprie schede video adatte a questo tipo di elaborazione.

Asus ha presentato due schede dedicate al mining una basta su GPU Nvidia e l’altra su GPU AMD, entrambe le schede adottano un sistema di raffreddamento a doppia ventola (con certificazione IP5X) ed alimentazione potenziata, in modo da garantire l’uso prolungato h24 senza dare problemi.

ASUS Mining RX470 4G
ASUS Mining RX470 4G

La scheda con GPU Nvidia chiamata Asus Mining-P106-6G ed è identica alla sorella GTX 1060, ma non presenta uscite per i monitor, ed opera a frequenze di 1504 MHz, con boost impostato a 1708 MHz, ed è dotata di 6 GB di memoria GDDR5 a 8 GT/s. Mentre la scheda con GPU AMD è basata sulla Radeon RX 470 e si chiama Asus Mining-RX-470-4G, lavora a frequenze di 926 MHz, con boost fino a 1206 MHz, ed è dotata di 4 GB di memoria RAM GDDR5 con frequenza di 1750 MHz. Questa scheda al contrario di quella Nvidia è dotata di una porta DVI-D.

Sapphire GPU Mining AMD
Sapphire GPU Mining AMD

Sapphire ha presentato una scheda per mining con GPU AMD RX 470 identica a quella Asus, con la sola differenza che c’è anche una versione con memorie più veloci marchiate Samsung e quantitativo massimo di 8GB.