Qwant è un motore di ricerca nato in Europa e particolarmente attento alla privacy di chi lo utilizza.

Qwant
Qwant

Questo nuovo motore di ricerca va a sfidare Google, assicurando una notevole quantità di dati e organizzando in modo diverso e forse più intuitivo i risultati di ricerca che vengono divisi tra: la ricerca effettuata, le notizie relative alla ricerca e quello di cui si parla sui social riguardo la stessa.

Il tutto diviso in tre colonne distinte con sopra un ulteriore riga dove vengono visualizzate le immagini relative alla ricerca ed informazioni più dettagliate provenienti solitamente da Wikipedia o altre fonti autorevoli.

Qwant Ricerca
Qwant Ricerca

A presentare in Italia il motore di ricerca Qwant è stato Eric Leandri suo fondatore, il quale ha illustrato come il motore di ricerca utilizzi un anonimizzazione dell’indirizzo IP e dell’agent ID di ogni utente, in modo da non lasciare traccia di quello che si sta cercando.

Il nuovo motore di ricerca ancora non è del tutto pronto nonostante i suoi sei anni di età, comunque non delude nelle ricerche, ed è anche abbastanza veloce. Inoltre la sua divisione in categorie è molto comoda e ben organizzata, ed in più vi da la possibilità di creare delle “bacheche” personalizzate dove seguire le cose che più vi interessano.

Qwant Bacheche
Qwant Bacheche

Ogni categoria poi offre alcune funzioni, come la condivisione dei risultati di ricerca, delle immagini che vengono prese dall’intero web, da Flickr e 500px e dei video che vengono presi da YouTube, Dailymotion e Vimeo.

Qwant ha perfino un canale musicale che ancora in beta e che vi permette di cercare il vostro artista preferito o una canzone ed ascoltarla tramite il player integrato e guardare anche il video in miniatura.

Qwant Musica EminemDel motore di ricerca c’è anche la versione Qwant Junior che limita i contenuti tramite particolari filtri per tutelare i più piccoli.

Qwant Junior
Qwant Junior

Oltre alla versione per desktop, Qwant è disponibile anche per Android ed iOS, in modo da poter effettuare le vostre ricerche anche da smartphone e ritrovarvi i vostri segnalibri ovunque vi troviate.

Se vi state chiedendo come Qwant possa guadagnare e mantenere tutta la piattaforma, la risposta è grazie alle entrate che derivano esclusivamente dal canale shopping, dal marketplace di giochi (ancora in sviluppo) da quello musicale e dalle inserzioni pubblicitarie.

Qwant
Qwant
Developer: Qwant
Price: Free
Qwant
Qwant
Developer: Qwant
Price: Free