Ultimamente il comparto dell’online è andato espandendosi a dismisura, accogliendo al suo interno un numero sempre maggiore di attori e di attività, ognuno dei quali pronto a soddisfare una delle tante esigenze del cittadino 2.0, sempre più spesso orientato al web per un numero sconfinato di operazioni.

Spesa Online
Spesa Online

Questo significa che, mai come in questo momento, il comparto dell’e-commerce sta vivendo un’espansione senza limiti, soprattutto in paesi come l’Italia, e soprattutto per quanto riguarda settori come l’enogastronomico ed il food & grocery. Di fatto, dal salame al formaggio DOP passando per la pasta e il pane, oggi la spesa la si fa sempre più spesso su Internet. Vediamo quindi di studiare questa rivoluzione telematica nel campo dell’alimentare, e alcuni consigli utili in questo settore.

Spesa online: il trend della GDO digitale

Cavalcando l’onda dell’e-commerce, cresce anche l’alimentare online e la suddetta crescita viene sempre più spesso trainata dalla grande distribuzione. Questo perché supermercati come la Coop hanno intuito il potenziale di vendita della rete e intercettato le esigenze dei clienti, creando un portale e-commerce come Easycoop, attualmente attivo nella capitale e a breve anche a Bologna. Attraverso questi servizi, i clienti possono accedere al sito, riempire il proprio carrello digitale con i prodotti desiderati, fare il check-out online e successivamente farsi consegnare a domicilio la merce, senza dunque dover necessariamente recarsi al supermercato a piedi o in auto. Si tratta di una rivoluzione che ha saputo, per merito della GDO, capire in anticipo quelli che potevano essere i desideri dei consumatori, considerando anche il fatto che parliamo di e-commerce trans-settoriali, dunque che consentono di acquistare alimentari ma anche prodotti per la casa.

Spesa online: quali sono i pro e i contro?

I vantaggi della spesa online sono notevoli, ed evidenti: si può acquistare la merce semplicemente stando al pc e navigando il portale e-commerce, sfruttando il motore di ricerca interno e la categorizzazione dei prodotti per trovare anche offerte molto interessanti in pochi click. Si risparmiano soldi ma anche energie, visto che non si è costretti a uscire di casa, e dunque a trovare posteggio o a perdere tempo alle casse dei supermercati. Certo, come spesso accade su Internet, non sono sempre rose e fiori: come fidarsi della qualità dei prodotti in vendita? Il marchio è spesso un indicatore molto importante. Inoltre, bisogna sempre fare attenzione alle spese di spedizione: se troppo elevate, il risparmio economico rischia poi di diventare praticamente nullo. Inoltre, grande attenzione va dedicata anche ai tempi di consegna: un e-commerce alimentare di qualità li rispetta e offre la possibilità di scegliere fra diverse fasce orarie. Detto questo, l’aspetto sicurezza merita un approfondimento a parte.

Come acquistare in sicurezza su Internet?

Questo vale sia per gli e-commerce alimentari che per tutti gli altri shop online: assicuratevi sempre che il sito sia messo in sicurezza da una connessione criptata, tramite protocollo HTTPS e dunque tramite certificato SSL, che impedisce ai dati sensibili di essere intercettati (fondamentale quando effettuate un pagamento telematico). Ed i pagamenti è sempre il caso di farli con PayPal, un portafoglio elettronico che vi consente di evitare di inserire i dati della carta di credito in giro per il web. Infine, è anche buona norma controllare la partita IVA del sito venditore e la presenza di dati come la sede fisica, l’indirizzo ed i canali social, per verificare eventuali lamentele.